Pezzi da 90

Pezzi da 90 - Quelli della notte

  • Andato in onda:14/06/2017
  • Visualizzazioni:

      Pezzi da 90 - Quelli della notte
      di Angela Zamparelli
       

      Abbiamo creato una tecnica completamente nuova, un divertimento che si trasmetteva al di là del video, un’emanazione di good vibrations, come cantavano i Beach Boys. Sono le vibrazioni che arrivano al pubblico da chi improvvisa, completamente diverse da quelle degli attori.
      (
      Renzo Arbore, E se la vita fosse una jam session)


      Bastò poco più di un mese ad Arbore e alla sua banda per entrare nella leggenda della tv.

      La prima puntata di Quelli della notte andò in onda il 29 aprile 1985 e l’ultima il 14 giugno. In tutto 33 puntate. Tutto era improvvisato, a partire dalla sigla che ogni sera veniva eseguita in diretta dalla New Pathetic "Elastic" Orchestra del Maestro Mazza, con invenzioni e presentazioni diverse ogni sera.

      Quelli della notte andava in onda in una fascia oraria poco ambita, alle 23, l’ora in cui a quei tempi solitamente la televisione veniva spenta, ma nel giro di pochi giorni fu il successo. A partire dalla seconda settimana di programmazione i telespettatori erano arrivati a tre milioni con il 51 per cento di share. 

      Il programma avrebbe dovuto chiamarsi “i tiratardi”, con Arbore a dirigere una jam session verbale interamente basata sull’improvvisazione. Come già era accaduto 15 anni prima, con Alto Gradimento, Arbore mise insieme una galleria di personaggi surreali e geniali, improbabili, fantasiosi, con in più il gusto della parodia di un genere che stava spopolando: il salotto tv. 

      L’esperimento funzionò a meraviglia, grazie a Nino Frassica - Fra Antonino da ScasazzaMaurizio Ferrini e i suoi pedalò, Riccardo Pazzaglia, e Massimo Catalano, Roberto D’Agostino e Dario SalvatoriAndy Luotto, Marisa Laurito e Simona Marchini... 

      In Quelli della notte tutto era improvvisato ma nulla nasceva dal caso.

      Fu un successo frutto della passione per la musica jazz e dell’amore per la televisione. Una jam session di figure, dialetti, volti, che mentre metteva in ridicolo i difetti della tv, in realtà indirizzava al pubblico e alla televisione una straordinaria, ironica e appassionata dichiarazione d’amore.


      Documenti: Quelli della notte, Rai 2 - 1985

      Commenti

      Riduci